Alatri

Chiostro di San Francesco

Scoperto casualmente nel 1996, all’interno di un cunicolo nei locali annessi al Chiostro di San Francesco, il CRISTO nel Labirinto è divenuto oggetto di un interesse crescente vista la sua “unicità”, costituita dalla raffigurazione del tema figurativo del Cristo “Pantocrator” al centro del simbolo arcaico del Labirinto.

Il Labirinto è unicursale, vale a dire che entrata ed uscita del percorso coincidono; si compone di dodici cerchi neri, che delimitano i corridoi bianchi; al centro è la figura del Cristo barbuto con l’aureola, la tunica e il mantello dorato, che con la mano sinistra sostiene il libro delle Sacre Scritture e, con la destra, in atteggiamento benedicente, indica l’ingresso e l’uscita del labirinto.
Risultano misteriose le origini dell’affresco, databile tra la fine del XIII e l’inizio del XIV sec.; tra le varie ipotesi suggestiva è quella che lo collega alla storia dei Templari; tra le più probabili quella che vede autore dell’opera un frate del convento o un artista locale.
Una decorazione, realizzata con la tecnica ad affresco e, in alcune zone, a secco, si dipana sulle pareti di due locali separati da un arco: nel primo ambiente c’è la raffigurazione del Labirinto; nel secondo un velario, “svelato” dal descialbo delle pareti, e una serie di simboli geometrici e floreali, quali spirali, stelle, sfere, fiori della vita.






Chiamaci

0775 448378

Vieni a trovarci

Piazza Regina Margherita, 03011 Alatri (FR)